20 October 2019

Domenica di festa al Nido Scuola Giobi con Cucina di Quartiere

Il sindaco Vecchi: “La scuola si apre al quartiere, attraverso il cucinare il cibo insieme, e diventa costruttrice di comunità”

Prima i burattini che hanno trasformato gli attrezzi da cucina in draghi o mongolfiere, poi tutti ai tavoli per per imparare a distinguere i vari tipi di ingredienti, spezzettare frutta e verdura, condire e mescolare, cuocere e infine mangiare insieme, genitori, bambine, cuoche e chef, personale scolastico, amici, vicini di casa. E’ stata una domenica di festa al Nido Scuola Giobi con la prima domenica di Cucina di Quartiere, promossa da Fondazione Reggio Children – Centro Loris Malaguzzi nel progetto FA.C.E.Farsi Comunità Educanti, selezionato da Con i Bambini.

A dare il via alla giornata il sindaco Luca Vecchi, presente con l’assessora a Conoscenza ed Educazione Raffaella Curioni: “Un bellissimo progetto promosso dalla Fondazione Reggio Children, a partire dai bambini. Le scuola, cioè un grande spazio pubblico che si apre al quartiere per cucinare il cibo insieme, diventa costruttrice di comunità.  Un progetto coerente con lo spirito originario del Reggio Approach e con il ruolo della cuoca e delle cucine all’interno delle nostre scuole. E penso che sia assolutamente contemporaneo chiedersi come, a partire da questi ingredienti fondamentali del Reggio Approach, le cucine e il cibo, si possa aprire ulteriormente questo approccio nei confronti  del quartiere, della città, ed essere ancora una volta le nostre scuole, i nostri nidi, a produrre innovazione nelle relazioni  all’interno di tutta la città”.

“Oggi l’atrio di una scuola si è trasformato in una piazza. – dice Carla Rinaldi, presidente della Fondazione Reggio Children - Un vero vero spazio pubblico, per costruire comunità attorno a valori comuni, che si incontrano anche preparando insieme il cibo. Nel fare insieme c’è la conoscenza, la relazione, la scoperta. In questo modo si ribadisce la presenza della scuola come centrale per la comunità”

Tante bambini e adulti hanno partecipato alla prima domenica di Cucina di Quartiere, co-progettata insieme a tanti altri protagonisti: la chef e antropologa Suraia Abud Coaik,  chef, cuoche  e cuochi di Pause Atelier dei Sapori, presenti con l’amministratore delegato Paola Cavazzoni, Moreno Pigoni, regista e autore dei Burattini della Commedia, il Nido Giobi e la Cooperativa Comunità Educante, il danzatore e performer Valerio Longo. Chi non ha voluto cimentarsi con la preparazione del cibo ha potuto studiare al microscopio semi e grani di vario tipo e portarli a casa in un vasetto per veder nascere le piante commestibili. In menù: brindisi di benvenuto a base di cacao e zenzero, zuppa, riso alle verdure, pane alla piastra con peperonata e condimenti a crudo, per dolce spiedino di frutta e cous cous con mandorle, uvetta, fiori d’arancio e zucchero a velo.

Cucina di Quartiere ritorna domenica 17 novembre. E’ aperta  a tutti, chi intende partecipare scriva a [email protected] o chiamare il numero 335 6316567. 

Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. 

https://www.conibambini.org/

Last modified: 22 May 2020

Keep updated on events and news from Fondazione Reggio Children

Sign up to the newsletter
Sign up to the newsletter