12 November 2019

Farnesina e pause al lavoro per la “IV settimana della cucina italiana nel mondo”

Presentato oggi a Roma dal Ministero Affari Esteri l’evento del 18-24

La Fondazione Reggio Children – Centro Malaguzzi partecipa, con la controllata Pause – Atelier dei Sapori, alla “IV Settimana della Cucina Italia nel Mondo”, dal 18 al 24 novembre organizzata dal MAE-Ministero degli Affari Esteri. Grazie alla rete di Scuole Italiane all’Estero attivate dalla Farnesina, Pause sta coordinando l’attività attorno all’alimentazione di 50 scuole delle Ambasciate italiane, della Società Dante Alighieri e di altri enti.

Il programma della “Settimana” è stato presentato oggi a Roma in un evento con Manlio Di Stefano, Sottosegretario per gli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale, Teresa Bellanova, Ministra per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Luigi Pio Scordamaglia, Presidente di Filiera Italia. Moderatore Vincenzo De Luca, Direttore generale per la promozione del Sistema Paese della Farnesina. La manifestazione vede la partecipazione dei maggiori protagonisti del settore food, agroalimentare e della ricerca italiana in questo campo. 

Carla Rinaldi, presidente della Fondazione Reggio Children è intervenuta durante la sessione su “Educazione alimentare: ricerca, formazione e comunicazione” insieme a Gabriella Morini, ricercatrice, Luca Piretta docente al campus biomedico di Roma, Alessandro Circiello della Federazione italiana cuochi. La Rinaldi ha ripercorso il significato delle cucine all’interno delle scuole, fin dalle prime esperienze nel dopoguerra a Reggio Emilia. 

Da Abu Dabi a Tirana, da Bogotà a San Paolo, dalla Colombia alla Tunisia, dall’Iran al Congo, Pause – Atelier dei Sapori, ha proposto alle scuole un’attività di ricerca, rivolta a studenti e famiglie, attorno al tema del gusto e dei sapori. Sono stati diffusi materiali di lavoro e un video realizzato da Pause che pone le questioni principali. Durante la “Settimana della Cucina italiana nel mondo” le scuole condurranno interviste e laboratori sui sapori e il gusto nel Paese di appartenenza e nel Paese di residenza, esplorando le diverse culture e memorie legate al cibo.  Tutte le scuole partecipanti documenteranno infine il loro lavoro attraverso video-report che Pause monterà in una unica proiezione, come una moderna mappa del gusto, realizzata a partire dai bambini di tutto il mondo.

Last modified: 22 May 2020

Keep updated on events and news from Fondazione Reggio Children

Sign up to the newsletter
Sign up to the newsletter